Connect with us

Millennial

MYLLENIUM AWARD 2019

Più di 30 giovani premiati in otto diversi ambiti: startup, lavoro e formazione, saggistica, giornalismo, architettura, cinema, musica e sport.

Un premio per i giovani talenti che si sono contraddistinti nell’imprenditoria, nelle arti e nello sport. Il MYllenium Award 2019, promosso dal Gruppo Barletta e giunto alla sua quinta edizione, è nato con l’intento di valorizzare le capacità delle nuove generazioni, riconoscendo loro un contributo economico e opportunità professionali e formative. La consegna dei premi è avvenuta lo scorso 10 luglio nella suggestiva cornice di Villa Medici a Roma.

(di: Luigi Colella)

Nella categoria MyStartup hanno trionfato Lorenzo Pisoni e Stefano Fraioli con il loro PCUP, un bicchiere smart e in silicone che offre un’alternativa sostenibile alla plastica usa e getta. Sul fondo del bicchiere è incorporato un chip NFC che, passato sullo smartphone, permette di ordinare e pagare da bere o offrire un giro agli amici, ma anche ricevere informazioni sull’evento a cui si sta partecipando. Monugram è invece l’app, ideata da Enrico Izzo, Mattia Novelli e Valerio Rossi, che riconosce i monumenti e ne fornisce una descrizione dopo aver scattato una semplice foto. I giovani startupper si sono aggiudicati 10.000 euro per la fase di seed-money, un successivo viaggio a Boston per la partecipazione al programma di accelerazione internazionale Boston Innovation Gateway e un percorso di affiancamento di 4 settimane con l’incubatore Digital Magics.

La sezione Mybook ha premiato saggisti in erba con la pubblicazione con Gangemi Editore e 1.000 euro. Il premio speciale Unicredit-Social Impact investing è andato a Giulia Marzetti, Matteo Mancino, Fabio Balducci; Sonia Distante si è imposta sugli altri finalisti con la sua analisi sulla rivoluzione dell’e-mobility mentre Michele Perlino, Daniele Angelini e Flavia De Lorenzo hanno approfondito il futuro della formazione e del lavoro.

(di: Luigi Colella)

MyJob ha assegnato sei master ai migliori curricula accompagnati da brillanti lettere motivazionali. Eleonora Bergamo e Chiara Comi si formeranno presso il Mimec di Milano; Alessandra Guglielmino, Alessandro Toni, Alessandra Buonasera avranno la possibilità di frequentare la Bologna Business School; Marco Feola perfezionerà gli studi all’Università Luiss Guido Carli di Roma. Inoltre, Nassif Basem, Allegra Fiore, Serena Buccoliero, Claudia Serra, Emanuela Sabatini, Giorgia Citro si sono conquistati uno stage presso prestigiose aziende italiane e internazionali che si occupano di finanza, servizi bancari, industria e moda. 

Videomaker, giornalisti aspiranti tali under 30 sono stati chiamati a raccontare il tema della circular economy e delle nuove tecnologie per la pulizia dei mari. Il reportage più apprezzato è stato Message in a bottle di Pietro Adami e Gabriele D’angelo.

MyMusic, in partnership con Radio Dimensione Suono, ha scelto Mattia Zola con il brano Connessioni.  Myframe ha decretato come miglior cortometraggio Sara, realizzato da Fabio Petrassi che si è portato a casa 10.000 euro e altrettanti in servizi cinematografici offerti da Leone Film Group. 

MyCity ha selezionato le migliori opere sui diritti umani che verranno realizzate, nel mese di settembre, su due facciate dei palazzi della memoria del quartiere di San Lorenzo a Roma, colpiti dai bombardamenti nel 1943. Il primo classificato è Jacopo Ghisoni con Luogo Comune, il secondo è Luis Capra con Kids are the future.

(di: Luigi Colella)

La novità rispetto alle precedenti edizioni è stata la creazione della sezione Mysport, a sua volta divisa in tre sottocategorie. Per MySport-Formazione è stato assegnato a Gaia Piazza un master in Management dello Sport presso la Luiss. MySport-Book ha selezionato i due migliori saggi che offrono un contributo scientifico all’attività di pianificazione strategica del Coni attraverso analisi di scenario e indagini sul campo. I vincitori, Nicoletta Fanueli e Daniele Bartocci, hanno studiato la sostenibilità delle Olimpiadi sotto il profilo economico, sociale e culturale. A loro 1.000 euro e la possibilità di pubblicare con Gangemi Editore.

Mysport-Reportage ha chiesto agli atleti con la passione per il giornalismo e il videomaking di documentare il fairlplay e le sue manifestazioni, durante le competizioni ma anche al di fuori. Micol e Marco Malaguti si sono guadagnati 3.000 euro e la partecipazione al Tecnopia Award Tour.

ISCRIVITI
ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Non perdere:

Intervista a RT Poop

Post di tendenza

Articoli recenti

Facebook

Connect
Newsletter