Connect with us

Attualità

SANREMO 2022: COSA E’ SUCCESSO DURANTE LA PRIMA PUNTATA

La 72esima edizione tra le prime 12 canzoni in gara e l’atteso ritorno dei Måneskin sul palco.

Martedì 1 febbraio, riparte Sanremo. Dopo il consueto saluto di rito del ‘Prima Festival’ – quest’anno condotto da Ciro Priello, Roberta Capua e Paola di Benedetto –  si aprono ufficialmente le porte del Teatro Ariston per il Festival della canzone italiana.

“Bentornati al teatro Ariston, ci siete mancati”, Amadeus saluta così la platea che per l’edizione 2022 accoglie nuovamente il pubblico. Ad affiancare il padrone di casa per la prima serata è Ornella Muti che – con 50 anni di carriera e più di 90 film alle spalle – restituisce attraverso i suoi ricordi la storia del cinema italiano a partire da Ugo Tognazzi, passando per Massimo Troisi fino a Francesco Nuti. L’invito è chiaro: ritornare tutti al teatro e al cinema dopo il difficile periodo pandemico.

Presente anche la spalla Fiorello che al suono di “io non ci volevo essere” si autoproclama il ‘Mattarella dell’intrattenimento’. Fiore non si risparmia e regala momenti di grande ilarità come il bacio in mascherina tra Amadeus e Stefano Coletta, direttore di Rai 1, e un duetto di canzoni ‘tristi ma allegre’ insieme all’amico Ama. Il tutto condito con un pizzico di velata ironia a tema politica-pandemia.

La prima serata è anche la serata degli ospiti. E il palco accoglie il tennista Matteo Berrettini e i protagonisti della fiction italiana: Nino Frassica e Raoul Bova, insieme in ‘Don Massimo’, e Claudio Gioè che presenta la nuova stagione di Makàri.

La musica è sempre grande protagonista e i Medvza  – insieme a Hozier – fanno ballare la platea con le loro sonorità elettroniche.

Rovazzi e Orietta Berti si collegano da Costa Toscana – iniziativa di Costa Crociere e Sanremo per raccontare la musica anche sul mare – e ospitano Colapesce e Dimartino con la loro ‘Musica leggerissima’. 

Tra gli ospiti più attesi, i Måneskin che ritornano dove tutto ha avuto inizio e regalano al pubblico le interpretazioni coinvolgenti di ‘Zitti e Buoni’ e ‘Coraline’.

Non solo ospiti. In quello che è stato definito ‘il Festival della gioia e della ripartenza’, dal sindaco di Sanremo Alberto Bianchieri, c’è spazio anche per i ricordi e i saluti che vanno immediatamente a Franco Battiato e al giornalista Tito Stagno.

(da: facebook.com)

Sanremo 2022: i cantanti in gara e la prima classifica

Dodici i cantanti in gara per la prima serata. Si parte da Achille Lauro – accompagnato dal coro gospel americano Harlem Gospel Choir – e dalla sua ‘Domenica’. La canzone, che rimanda alle sonorità di Rolls Royce, racconta l’intima evoluzione di Lauro che mantiene sempre la stessa anima. 

È la volta di Yuman, vincitore di Sanremo giovani, che con ‘Ora e qui’ canta l’importanza di rialzarsi dopo ogni caduta.

Si passa a Noemi con ‘Ti amo non lo so dire’, scritta insieme a Mahmood, per cantare l’importanza di mostrare sempre i propri sentimenti.

La quarta canzone è quella di Gianni Morandi che torna dopo 22 anni con ‘Apri tutte le porte’ e mette in scena tutta l’energia dell’eterno ragazzo e dell’autore della canzone, Jovanotti.

Ritorna dopo il successo dell’anno scorso La rappresentante di lista con il singolo ‘Ciao Ciao’.

Seconda partecipazione al Festival anche per il sesto cantante Michele Bravi che porta la canzone ‘Inverno dei fiori’, una disperata poesia sulla speranza di salvarsi, sempre.

Dopo Morandi è il momento di un altro big. Il settimo cantante in gara, dopo 25 anni, è Massimo Ranieri con la sua ‘Lettera di là dal mare’.

Ottavo concorrente. Una coppia musicale che unisce due generi diversi l’urban e rapcore, sul palco di Sanremo s’incontrano Mahmood e Blanco per cantare ‘Brividi’.

Si passa a un debutto. L’attrice e cantante spagnola Ana Mena presenta ‘Duecentomila ore’, testo dalle forte influenze latine scritto da Rocco Hunt.

È un debutto anche per il rapper Rkomi e la sua ‘Insuperabile’ che sa di eccessi ed emozioni forti.

Tocca a un altro rapper. L’undicesimo cantante è Dargen D’Amico che canta ‘Dove si balla’, un vero inno alla vita, specie dopo la minaccia della pandemia. 

Chiude la serata Giusy Ferreri con la sua malinconica ‘Miele’ per raccontare gli alti e i bassi di un amore tormentato.

Classifica

A stilare la prima classifica parziale sono i giornalisti – la sala stampa dell’Ariston – carta stampata, web e radio. I voti, un terzo per tutti e tre i settori stampa, dichiarano:

(da: facebook.com)

ISCRIVITI
ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Post di tendenza

LA NUOVA SCUOLA DEL MINISTRO VALDITARA

Scuola

NATALE IN ANTICIPO: IL BISOGNO DI FESTEGGIARE

Attualità

Le migliori scuole superiori di Pavia e provincia? La classifica 2022

Scuola

FREDDO: ECCO COME DIFENDERSI

Medicina

LO SVILUPPO DELLA CREATIVITA’ ATTRAVERSO IL GIOCO

Cultura

LAVORI DI….”MONTAGNA”

Ecosostenibilità

LE RADICI ANTICHE DELLA VIOLENZA SULLE DONNE

Attualità

20 NOVEMBRE: GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI PER L’INFANZIA

Cultura

Articoli recenti

Facebook

Connect
Newsletter