Connect with us

Editoriale

AFGHANISTAN, IL DISIMPEGNO OCCIDENTALE

A vent’anni dall’attacco alle Torri Gemelle l’America e la NATO annunciano il ritiro delle truppe dall’Afghanistan.

da pixabay.com

Per la precisione 10mila militari, di cui 3.500  americani e 800 italiani, lasceranno il suolo di quello sfortunato paese dal prossimo primo maggio all’11 settembre, data divenuta tristemente iconica.

I nuovi scenari internazionali richiedono rapidi riposizionamenti strategici.

Sullo sfondo resta un territorio ingovernabile che è un mosaico di etnie, una popolazione composta per i due terzi da under 30 che ha conosciuto solo conflitti (non meno di centomila civili uccisi in vent’anni di attentati), una pressione talebana stringente e un’economia a pezzi.

Il disimpegno occidentale da quell’area è assai rischioso. 
Ma lo è ancor di più il futuro del martoriato popolo afgano.

GUARDA IL VIDEO

ISCRIVITI
ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Post di tendenza

EUROVISION 2022: TORINO PRONTA AD ACCOGLIERE IL SONG CONTEST

Musica

COME IL COVID-19 HA PEGGIORATO LE DIPENDENZE: LO SHOPPING COMPULSIVO

Terzo settore

CHE MUSICA SUONEREMO DOPO FRANCO CERRI?

Musica

“IL MIGLIORE. MARCO PANTANI”: DAL 18 AL 20 OTTOBRE USCITA EVENTO AL CINEMA.

Cinema

KETTLEBELL: COS’È E A COSA SERVE

Fitness

MATRIMONI: LA NUOVA TENDENZA E’ IL “BALLO DEGLI SPOSI”

Attualità

IL FOLLE CHE VOLEVA ESSERE SE STESSO

Medicina

LA LEGGENDA DI CHARLES MINGUS IN UN GRAPHIC NOVEL

Musica

Articoli recenti

Facebook

Connect
Newsletter