Connect with us

Libri

Interactive Literature: I Silent Book digitali

Il ruolo della lettura e la minaccia della tecnologia e della nuova comunicazione. Due elementi che hanno dato origine alla generazione 3 minuti, formata da ragazziche impiegano poco tempo per leggere informazioni (post) e che non sono più abituati alla lettura di testi lunghi.

Sono stati anche riconosciuti i lati positivi dei social che permettono di essere sempre connessi e informati su tutto. Siamo, quindi, partiti dal presupposto che non bisogna demonizzare la tecnologia, ma usarla nella maniera corretta e da qui ipotizzare un rehab digitale per rivalutare la pratica della lettura.  

Da qui è nata l’idea della interactive literature capace di unire i testi letterari all’interattività e all’immediatezza della comunicazione digitale. Il primo modello che proponiamo oggi sono i Silent Book Digitali.

(da: freepik.com)

Già negli anni ‘70 si parlava di Silent Book. Sono libri che non hanno parole, ma a raccontare storie sono immagini e disegni. Spesso si pensa che si tratti di libri solo per bambini, noiosi e senza contenuti, ma non è così. Oggi il fenomeno dilaga anche tra i più grandi grazie a testi pensati per diverse fasce di età. 

Di seguito una pagina de L’approdo (2006) di Shaun Tan. Il protagonista è un migrante che lascia il paese oppresso e approda in un paese incomprensibile.

Pensiamo ora a dei Silent Book in versione digitale per lanciare la letteratura tramite i social. Abbiamo soluzioni infinite: condivisione di testi tramite Instagram, pagine Facebook per la pubblicazione di libri da commentare e condividere, applicazioni per scoprire nuovi titoli o chiedere informazioni e spiegazioni. E ancora tanto altro si può immaginare. Nel prossimo articolo verrà approfondito meglio il tema dei Silent Book digitali e tutte le loro possibilità.

(da: freepik.com)

I Silent Book sono libri senza parole che raccontano storie con immagini e disegni, ma non per questo sono noiosi, senza contenuti o solo per bambini. Oggi il fenomeno dei Silent Book dilaga anche tra i più grandi grazie a testi accattivanti pensati per le diverse fasce di età. Proviamo a immaginarli in una loro possibile versione digitale per rivalutare la letteratura tramite i social e contrastare il problema della ‘generazione 3 minuti’. 


ISCRIVITI
ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Post di tendenza

EUROVISION 2022: TORINO PRONTA AD ACCOGLIERE IL SONG CONTEST

Musica

COME IL COVID-19 HA PEGGIORATO LE DIPENDENZE: LO SHOPPING COMPULSIVO

Terzo settore

CHE MUSICA SUONEREMO DOPO FRANCO CERRI?

Musica

“IL MIGLIORE. MARCO PANTANI”: DAL 18 AL 20 OTTOBRE USCITA EVENTO AL CINEMA.

Cinema

KETTLEBELL: COS’È E A COSA SERVE

Fitness

MATRIMONI: LA NUOVA TENDENZA E’ IL “BALLO DEGLI SPOSI”

Attualità

IL FOLLE CHE VOLEVA ESSERE SE STESSO

Medicina

LA LEGGENDA DI CHARLES MINGUS IN UN GRAPHIC NOVEL

Musica

Articoli recenti

Facebook

Connect
Newsletter