Connect with us

Lab giornalismo

TAMPONI MOLECOLARI, IL NUOVO BUSINESS DEL 2021

Prezzi test Covid-19 alle stelle: in sanità privata c’è chi è sordo alle raccomandazioni di calmierarne il costo.
di Chiara Clemantide

La tecnica più utilizzata per rilevare nell’organismo la presenza del Covid-19 è il tampone molecolare naso orofaringeo, indagine capace di rilevare il genoma del virus, l’RNA, nel campione biologico prelevato attraverso il metodo RT-PCR.

L’affidabilità consiste nel metodo utilizzato che permette una rilevazione del patogeno, anche a bassa carica virale in soggetti debolmente positivi, a differenza dell’esame antigienico che ricerca l’antigene e la cui affidabilità dipende molto dalla sensibilità del test, e che non raggiunge quella del tampone molecolare. Per questo motivo si prediligono i molecolari e molto spesso vengono richiesti obbligatoriamente; ma a quale prezzo?

In generale è stata indicata una fascia di costo attorno ai 50 euro, una fascia che però non è imposta ma può essere definita solo tramite intese e accordi. Ecco la ragione che giustifica tanti laboratori e strutture sanitarie non pubbliche ad agire solo secondo regole di mercato (maggiore domanda=maggiore costo), sottraendosi a qualunque raccomandazione che indichi prezzi calmierati. Per questa via, un tampone può arrivare costare oltre i 120 euro, con un supplemento di 10-12 euro se si rendesse necessaria una refertazione, ad esempio, in lingua inglese. Corretto ritenere un tale costo decisamente eccessivo?

Chi offre il servizio a questi prezzi, ovviamente, risponde ad esigenze precise: spesso quelle di un’utenza che, pur di evitare lunghe file e lunghi tempi di attesa in strutture pubbliche, preferisce pagare oltre il dovuto pur di usufruire del servizio. Rimane invece escluso chi non può permettersi certi costi, pur avendo magari un concreto stato di necessità nell’ottenimento di un referto.

Inutile sottolineare quanto certe speculazioni appaiano stridenti, ancor più in un’emergenza sanitaria di vasta portata, in cui migliaia di cittadini hanno perso il lavoro o si trovano in gravi difficoltà economiche. Purtroppo, se secondo leggi mercato c’è chi agisce così nell’ambito sanitario, dall’altra parte non sembrano esserci rimedi da parte delle istituzioni. Difficile da comprendere ed accettare.

ISCRIVITI
ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Post di tendenza

Articoli recenti

Facebook

Connect
Newsletter