Connect with us

Moda

IL DIGITALE OSPITA LA MILANO FASHION WEEK 2021

La Camera Nazionale della Moda Italiana ufficializza le 67 sfilate e 57 presentazioni che animeranno le passerelle della moda anche se in forma puramente digitale.

Il calendario delle sfilate della Milano Fashion Week A/I 2021 – 2022 è stato pubblicato dalla Camera Nazionale della Moda Italiana. A causa dell’emergenza sanitaria ancora in corso, quasi tutte le sfilate si svolgeranno in modalità digitale. Da mercoledì 24 febbraio a lunedì 1 marzo 2021, i grandi marchi della moda presenteranno le loro collezioni attraverso diversi strumenti tecnologici, come piattaforme loro dedicate e i proprio canali social. 

Come non dimenticare il 23 febbraio 2020, nel corso dell’ultimo giorno della Milano Fashion Week, due grandi personalità del settore come Giorgio Armani e Laura Biagiotti chiudevano le porte dei loro eventi a causa dell’emergenza COVID-19. A un anno di distanza e in seguito al fallimento del tentativo di tornare al ritmo tradizionale della settimana della moda, il formato video e una strategia di comunicazione elaborata sia per gli addetti ai lavori che per i consumatori finali sono pressoché inevitabili.

Tra i grandi nomi presenti in calendario: MissoniAlberta FerrettiFendiMax MaraBlumarinePradaAntonio MarrasEtroTod’sSportmaxGiorgio ArmaniSalvatore Ferragamo e Dolce&Gabbana

(da: pixabay.com)

Riconfermata anche la presenza di Valentino, mentre mancherà quella di Versace, che ha annunciato una presentazione digitale il 5 marzo, non sarà presente anche Gucci, che ha annunciato la sua assenza già lo scorso maggio. La mancata partecipazione è stata giustificata con il desiderio di presentare le proprie creazioni più a ridosso della messa in vendita delle collezioni utilizzando un format del tutto sperimentale.

Non mancheranno grandi debutti come le sfilate di: Brunello Cucinelli, Alessandro dell’Acqua x Elena Mirò, Del Core, Onitsuka Tiger, Fabio Quaranta, Dima Leu, Münn, Budapest Select, Alessandro Vigilante, Giuseppe Buccinnà e CHB.  Camere Moda Fashion Trust, ente per il supporto dei talenti emergenti italiani, finanzierà le presentazioni di Marco Rambaldi e ACT N.1

La Camera della Moda non potendo inaugurare il grande evento con dolci delizie e frizzanti bollicine ha pensato a un’inaugurazione digitale. La mattina del 24 febbraio si aprirà con un video tributo a Beppe Modenese, storico inventore della Fashion Week milanese scomparso lo scorso novembre, e con l’iniziativa WE ARE MADE IN ITALY – The Fab Five Bridge Builders, per chiudersi con CNMI MEETS CLUB DOMANI, evento Instagram in onda sul profili Instagram della Camera a partire dalle ore 21.

ISCRIVITI
ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Post di tendenza

“MENO SALE E PIU’ SALUTE” DUSSMANN ADERISCE ALLA CAMPAGNIA

Medicina

TI AMO, TI ODIO: AZIENDE E INFLUENCER, UN RAPPORTO BELLISSIMO, MA COMPLICATO

Attualità

GOOGLE VIETA LE RECENSIONI REALIZZATE CON INTELLIGENZA ARTIFICIALE

Attualità

PARTITE IVA: ECCO LE MIGLIORI APP PER FARE LE DICHIARAZIONE DEI REDDITI

Economia

IL DISAGIO GENERAZIONALE NELLE SCUOLE

Scuola

EDUCARE I BAMBINI ALL’AMBIENTE: ESCE IL FILM D’ANIMAZIONE “TOBIA E I COLORI DEL MONDO”

Cultura

I NUOVI INCENTIVI AUTO E MOTO

Ecosostenibilità

CURRICULUM VITAE: ECCO PERCHE’ SONO CESTINATI IN POCHI SECONDI

Attualità

Articoli recenti

Facebook

Connect
Newsletter