Connect with us

Cultura

Aqua Film Festival, quando l’ambiente è protagonista

L’acqua è una risorsa fondamentale per l’ecosistema ambientale il quale si riflette sulla vita della popolazione; diventa necessaria ogni azione realizzata per valorizzare la sua ricchezza.

L’acqua è una risorsa fondamentale per l’ecosistema ambientale il quale si riflette sulla vita della popolazione; diventa necessaria ogni azione realizzata per valorizzare la sua ricchezza. Ed è proprio per raggiungere questo obiettivo e coinvolgere le persone che si svolge la quarta edizione di Aqua Film Festival, presso la Casa del Cinema a Roma, l’11, il 12 e il 13 aprile 2019. C’è un ricco programma nel primo festival di cinema internazionale dove sono previsti cortometraggi, incontri e workshop, eventi speciali dedicati al tema dell’acqua. L’ideatrice del festival è Eleonora Vallone, attrice, giornalista ed esperta di metodiche d’acqua.

«L’acqua rappresenta la leggerezza del corpo – commenta Eleonora Vallone – ed è un mondo che sento particolarmente vicino. Il festival nasce dall’evoluzione delle sofferenze e dalla volontà di azzardare conoscenze in nuovi campi. Vorrei invitare gli abitanti della terra ad amare il proprio territorio e a denunciare gli abusi commessi sull’ambiente mediante le fotografie che possono inviare alla nostra casella mail. È un modo per essere protagonisti della tutela dell’ambiente. La società è composta di persone, quindi sono i comportamenti che devono essere adeguati. È del tutto evidente che serve una maggiore responsabilità perché stiamo assistendo a diverse situazioni non propriamente conformi al rispetto dovuto all’ambiente, quindi diventa necessaria una correzione di questi approcci non propriamente ortodossi. Aqua Film Festival si sposa benissimo con il cinema – conclude Eleonora Vallone – perché l’immagine è più immediata e arriva al cuore delle persone. La comunicazione è più diretta di una scultura, più efficace di una musica. Tengo a sottolineare che l’acqua, dal punto di vita religioso, è un elemento culturale e filosofico rilevante perché rappresenta la purificazione nel variegato mondo delle filosofie religiose».

Sono quotidianamente in discussione i temi dell’economia del XXI secolo, ampiamente concentrati sugli argomenti legati all’ambiente poiché è impensabile trascurare il patrimonio naturale. Cambiano i paradigmi economici mentre emergono nuovi scenari sociali interpretati dalla green economy. È un tema anticipato da Lester R. Brown, presidente dell’Earth Policy Institute, organismo di ricerca interdisciplinare, il quale delinea già nel 2002, nel suo libro Eco-economy, Editori Riuniti, un nuovo scenario economico con interessanti e autorevoli spunti di riflessione. Nel volume di Brown sono analizzate le azioni da intraprendere dai diversi Paesi del mondo per un cambiamento sociale del sistema economico. Brown indica soluzioni per arrecare un sostanziale beneficio agli uomini in termini di benessere ambientale. Se la società sta vivendo una rivoluzione bisogna adeguarsi e comprendere le nuove frontiere della green economy. Cambia il paradigma sociale del vivere quotidiano, a piccoli passi arrivano nuovi modelli economici per tutelare l’ecosistema.

Aqua Film Festival è un’occasione per denunciare criticità relative alla scarsa attenzione rivolta al mondo dell’acqua: dai problemi legati ai dissesti idrogeologici fino ad arrivare all’inquinamento di mari, oceani e corsi d’acqua. Tra gli ospiti del festival non poteva mancare il regista Francesco Crispino, docente di Filmmaking all’Università Roma Tre, che curerà un workshop su come realizzare film con un cellulare. Aqua Film Festival ha voluto istituire la sezione fuori concorso “Fratello Mare”, organizzata a scopo benefico dai volontari dell’associazione Universi Aqua e aperta a filmati corti e cortini realizzati con smartphone che denuncino, con reportage anche di pochi secondi o minuti, qualsiasi tipo di attività irresponsabile che provoca inquinamento del mare, dei fiumi o dei laghi. Per l’iscrizione al bando, che scade il 4 marzo 2019, è possibile avere maggiori informazioni a questo sito: www.aquafilmfestival.org/il-concorso/bando-e-regolamento. A partire da questa edizione è anche istituita la sezione Aqua & Thriller, aperta a corti o cortini di genere giallo, poliziesco o thriller, che attraverso l’utilizzo dell’acqua esprimano al meglio questa tematica. Durante l’edizione di Aqua Film Festival 2019 verranno annunciati i vincitori del nuovo concorso parallelo a quello ufficiale dedicato a scuole ed università nazionali ed internazionali, denominato Aqua & Students.

Per maggiori informazioni:
www.aquafilmfestival.org


ISCRIVITI
ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Post di tendenza

FILM ‘LA SCUOLA CATTOLICA’ VIETATO AI MINORI: LA LINEA SOTTILE TRA PROTEZIONE E CENSURA

Cinema

EUROVISION 2022: TORINO PRONTA AD ACCOGLIERE IL SONG CONTEST

Musica

COME IL COVID-19 HA PEGGIORATO LE DIPENDENZE: LO SHOPPING COMPULSIVO

Terzo settore

CHE MUSICA SUONEREMO DOPO FRANCO CERRI?

Musica

“IL MIGLIORE. MARCO PANTANI”: DAL 18 AL 20 OTTOBRE USCITA EVENTO AL CINEMA.

Cinema

KETTLEBELL: COS’È E A COSA SERVE

Fitness

MATRIMONI: LA NUOVA TENDENZA E’ IL “BALLO DEGLI SPOSI”

Attualità

IL FOLLE CHE VOLEVA ESSERE SE STESSO

Medicina

Articoli recenti

Facebook

Connect
Newsletter