Connect with us

Musica

PIANO CITY; IL PIANOFORTE SUONA LA CITTÀ DI MILANO 

Torna Piano City Milano, il festival dedicato al pianoforte, con artisti da tutto il mondo.

Lo spettro della pandemia, che per due anni ha tenuto lontano cuori, anime e corpi lascia il posto alla rinascita di Milano e lo fa attraverso lo strumento orchestrale per eccellenza, il pianoforte, protagonista di Piano City Milano.

Il festival dedicato allo strumento creato da Bartolomeo Cristofori ha riempito di suono, dopo due anni, i luoghi più affascinanti della capitale meneghina, che diventa una enorme sala da concerto, aperta, colorata e piena di armonia.

Tre giorni di festa della musica a cura di 300 artisti da tutto il mondo che si sono esibiti in 100 location, per un totale di oltre 216 concerti, in omaggio agli 88 tasti, in grado suggellare tutti i linguaggi del mondo, coinvolgendo enti, istituzioni, associazioni e semplici cittadini, per indirizzare la musica verso un pubblico sempre più vasto, attraverso uno strumento che continua ad affascinare, intimidire ma anche coinvolgere un numero sempre più ampio di persone.

Il progetto, a cura di Ponderosa Music&Art e Accapiù, ha garantito la pluralità e la poliedricità dell’offerta culturale, spesso fuori dai canoni del mainstream dello spettacolo, ma sempre attento indirizzare la musica verso il pubblico e “invadere una città dinamica” come hanno rilevato la direzione artistica  a cura di Ricciarda Belgiojoso e Titti Santini, laddove il limite tra cultura e svago diventa sempre più sottile.

La vita di una città suggellata dalle emozioni e da sonate, antiche e moderne, dai giardini della Galleria d’Arte Moderna, oltrepassa i nuovi confini urbani, nei luoghi di una città in continua trasformazione, polisemica nell’incontro fra tradizione e innovazione.

Piano City racconta la vitalità dello strumento pianoforte, ma riesce a raccontare e valorizzare la città, rendendo partecipe il grande pubblico verso nuove prospettive, nel quale i nuovi e vecchi quartieri si prestano a diventare rappresentazioni di riqualificazione sociale e culturale. Tutto ciò avviene in una dimensione sensoriale che rende ogni luogo, un simbolico non-luogo, all’interno del quale viene pensato un genere e uno stile musicale.

Ed è così che oltre ai luoghi simbolo della manifestazione, come i Giardini della GAM, Volvo Studio Milano, la sede del MUBA – Museo dei Bambini di Milano, il Museo Teatrale alla Scala, l’Ippodromo Snai San Siro, si aggiungono nuovi importanti spazi tra cui il parco del Campus Bocconi, l’ADI Design Museum, la Passeggiata Boris Pasternak, Piazza Olivetti e il giardino di via Ludovico di Breme.

Uno spazio speciale è stato dedicato ai compositori ucraini, dando per la prima volta uno spazio concreto e non ideologico alla cultura musicale di una fra le più importanti ex repubbliche sovietiche, ma indissolubilmente legata alla secolare tradizione artistica e spirituale russa.

Il programma in questione prevedeva Musica kitch per pianoforte; composizione in cinque movimenti di Valentyn Silvestrov, considerato il più importante compositore ucraino in vita. Una partitura suggestiva è stata quella della Partita n.5 di Myroslav Skoryk, che fu direttore artistico dell’Opera di Kyiv, e che conobbe la deportazione in Siberia della sua famiglia, quando era piccolo in seguito all’occupazione dell’Ucraina occidentale, per concludere con due canzoni popolari ucraine, Kolomyka e Nese Galya vodu, riarrangiate da Alexander Saratsky, fondatore dell’ensemble Dva Plus e attualmente insegnante al Conservatorio di Kyiv.

Piano City Milano è una speranza: uno strumento di rigenerazione delle periferie, ai grandi parchi  e alla vecchie cascine che diventano,  per una volta, centri culturali e non commerciali, garantendo alle persone di ogni età, identità e formazione di stimolare curiosità ed energia vitale, attraverso quegli 88 tasti dove nasce tutta la musica del mondo.

ISCRIVITI
ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Post di tendenza

WANDERLUST SUMMER

Arte

IL METAVERSO – LO SVILUPPO

Cultura

I SENZATETTO, I SENZADIGNITÀ E IL SENSO DELLA VITA DA MARCIAPIEDE

Volontariato

NUOVE FORME DI SOFFERENZA: IL GHOSTING

Attualità

ASSEGNAZIONI PROVVISORIE E UTILIZZAZIONI DOCENTI E PERSONALE ATA 2022/23

Scuola

METAVERSO: PER SEMPLIFICARE

Cultura

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLO YOGA 2022

Fitness

CONSIGLI PER UN MATURANDO

Scuola

Articoli recenti

Facebook

Connect
Newsletter