Connect with us

Millennial

COME E PERCHE’ FARE WEB MARKETING NEL 2021

Fare web marketing è una cosa seria. Tutti vogliono portare il proprio business sul web. Molti ne parlano ma pochi sanno cosa significa veramente.

Le frasi più frequenti che ci sentiamo dire da chi si approccia al marketing online sono queste: “ho provato e non funziona; non sono seguito abbastanza; non credo molto nel web; il passaparola è il mio metodo principale e va bene così (anche se non esiste solo quello)”. 

Questi dubbi vengono portati alla nostra attenzione soprattutto dalle MPMI (micro-piccole-medio imprese) e da liberi professionisti che spesso sono spaventati dai costi delle attività di web marketing, senza sapere che un lavoro ben fatto dalla base, può portare più benefici che costi. 

Molte grandi aziende e multinazionali spingono il loro marchio prevalentemente su attività di marketing online. Certo, hanno delle spese veramente da capogiro, ma se tutti loro investono determinate cifre un motivo ci sarà, noo? 

“Una PMI o MPMI non ha quel tipo di forza economica, ma non viene nemmeno aiutata a capire quale possa essere il budget ideale da pianificare per le loro attività. Questo è il motivo per cui una delle frasi che sentiamo più spesso è: non sono abbastanza seguito”, spiegano da Prodice, un’agenzia di comunicazione milanese fortemente focalizzata alle attività di marketing online. 

“Quando invece ci sentiamo dire che il web non funziona, molto probabilmente è perché le imprese non hanno individuato i giusti professionisti del settore e sono seguiti magari da un parente, da gruppi improvvisati o da chi si vende per ciò che non è”. continuano gli esperti dell’agenzia milanese. 

“Per quanto riguarda il passaparola è importante credere nelle pubbliche relazioni e nella comunicazione “faccia a faccia”,  e una grande fetta di terreno inesplorato si trova proprio all’interno del web. Molte aziende non lo sfruttano come dovrebbero, e potrebbero rimanere sorprese nel trovare li nel mezzo un buon 30% aggiuntivo di fatturato che non pensavano esistesse.

Ecco quindi una lista di preziosi strumenti per promuoversi con il marketing online, stilata proprio dagli esperti di marketing online.

Cosa si può fare nel Marketing Online oggi

Come in una partita a scacchi o in un evento sportivo, non deve mancare una strategia seria e ragionata che vi permetta di vincere. Un’agenzia di comunicazione preparata deve sapervi consigliare anche la giusta strategia, passando da diversi briefing preliminari per entrare davvero in sintonia con il vostro settore merceologico e con il vostro modello di business.

Le grandi colonne del web marketing sono, in ordine sparso, le seguenti: la consulenza e attività SEO; le attività di social media marketing e social media advertising; le attività di google ads (ex adwords), le campagne di direct email marketing; comunicati e rassegna stampa online; video marketing.

Consulenza SEO

Per Seo si intende l’attività di posizionamento (non solo indicizzazione, ma proprio posizionamento) di parole chiave all’interno dei risultati di ricerca di google. Una parola chiave che si trova tra i primi dieci risultati è quella che porta traffico e visibilità al tuo sito. Quando le persone cercano online un fiorista a Milano, non vorresti essere tu quel fiorista? Noi crediamo di si.

Per farlo ci vuole tempo, pazienza, ma soprattutto competenze. 

Ex Adwords

Volete essere subito competitivi sulle parole chiave del vostro business? Si può fare anche in modo “non organico” attivando le campagne pay-per-click o ppc. La parola pay indica che quel posizionamento sponsorizzato ha un costo, a volta anche molto alto. 

Ma vi possiamo assicurare che se viene pre-analizzato il contesto e l’obiettivo di ritorno sull’investimento che ipotizzate per la vostra attività, le campagne ADS possono dare grande soddisfazione. Un consiglio: il marketing di questo tipo è fatto di test e prove, tuttavia non è un buon approccio pensare “sì dai proviamo a metterci 100 € e vediamo come va”. Questo è un approccio scorretto e difficilmente porta a risultati. 

Social Media Advertising

Come per le campagne Google ADS, si tratta di pubblicità online a pagamento. I costi sono forse minori, ma non sono validi per tutti i brand e soprattutto hanno una modalità di “aggancio” differente. Mentre su google è spesso un cliente (potenziale) che sta cercando il servizio che offri, su Facebook (o instagram, o pintereset ecc.) siete voi aziende che vi state proponendo, mettendovi in vetrina. 

La social Media Ads ha il vantaggio che si possono raggiungere molte più persone ad un costo minore. Di contro essendo voi a proporvi e non il cliente a cercarvi, bisogna lavorare molto bene nel creare pubblici mirati e potenzialmente interessati ai vostri prodotti e servizi. 

ISCRIVITI
ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Post di tendenza

SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO: IL RITORNO DEGLI SCRITTI ALLA MATURITA’

Scuola

SALE E SALUTE

Medicina

MATRIMONIO ESTIVO: IL MAKEUP DELLA SPOSA:

Estetica

Basteranno gli Investimenti di Bankitalia per raggiungere gli obiettivi Green europei?

Economia

LA VITA: ISTRUZIONI PER L’USO. ECCO I NOSTRI LABORATORI DI GIORNALISMO

Lab giornalismo

JULIA DUCOURNAU E’ LA REGINA DI CANNES

Cinema

INTELLIGENZA ARTIFICIALE E GIORNALISMO: COME CAMBIA L’INFORMAZIONE

Attualità

SVILUPPO SOSTENIBILE: IL DECRETO SEMPLIFICAZIONE 2021

Ecosostenibilità

Articoli recenti

Facebook

Connect
Newsletter