Connect with us

Millennial

I 5 brand più amati dai millennial

Un’agenzia americana di marketing ha condotto uno studio sui marchi più amati: Playstation batte Amazon e lascia dietro Target, Disney e Ford.

Il brand più amato dai millennial è Playstation, quello preferito dalla Generazione Z è Xbox. A svelarlo lo studio “Brand Intimacy 2019” dell’agenzia americana di marketing MBLM. La ricerca prende in considerazione la connessione emotiva che un marchio riesce a creare tra il consumatore e i suoi prodotti. Analizzando i risultati delle risposte fornite dal campione di 6.200 persone, si scoprono aspetti interessanti a seconda delle fasce d’età.

In cima alla classifica dei più giovani si piazzano due colossi dell’industria dell’intrattenimento virtuale. Non c’è under 40, infatti, che non abbia sfidato gli amici alla Play o non si sia chiuso in casa per finire i livelli del videogioco appena comprato. Il joystick con triangolo, quadrato, cerchio e X è indissolubilmente legato all’infanzia e scala tutte le posizioni grazie all’effetto nostalgia. Mario Natarelli, managing partner di MBLM, spiega che quasi un millennial su due dichiara di sentirsi legato al brand di Sony e che, a questa percezione, ha in parte contribuito la crescita del fenomeno degli eSport esploso negli ultimi anni. Le motivazioni della predilezione per l’Xbox da parte della generazione Z – che comprende i ragazzi dal 1995 al 2012 – risultano meno immediate. Probabilmente sono legate all’enorme successo di titoli come Minecraft. 

Al secondo posto del ranking si posiziona Amazon. L’ecommerce è nato contemporaneamente ai millennial più “anziani”. Di conseguenza lo shopping digitale è diventato una presenza sempre più rilevante nelle loro vite, prima attraverso gli acquisti dei genitori e poi con quelli effettuati in prima persona. In più Amazon, prestando molto attenzione all’assistenza dei clienti, non può non incontrare le preferenze dei millennial abituati a cercare prodotti, leggere recensioni, acquistare online e rispedire tutto, in caso di mancata soddisfazione.

Target, colosso del discount americano, conquista il terzo gradino del podio. La crisi economica ha instillato nei millenial la cultura del risparmio e la coscienza del valore delle cose, dunque anche la propensione a una spesa oculata. Inoltre Target, all’interno della sua gamma di prodotti, ha aggiunto opzioni naturali, biologiche e gluten-free; ha introdotto piccoli market e integrato abilmente la sua strategia di vendita nei negozi fisici con l’ecommerce.

Quarto brand più amato dai millennial è Disney, che ha vissuto un periodo d’oro negli anni ‘90 sfornando cartoni capolavoro come la Sirenetta, La Bella e la Bestia, Aladin, Il Re Leone e Mulan. Pietre miliari con colonne sonore indimenticabili che hanno accompagnato l’infanzia di tantissimi bambini. Questi ultimi, una volta diventati adulti, hanno introdotto a loro volta i figli alle storie con cui sono cresciuti. Altro fattore che contribuisce al successo della Disney è, infatti, la reputation di azienda tra le più family-friendly al mondo.

La casa automobilistica Ford ottiene il quinto posto. Le difficoltà economiche hanno influito sulle scelte dei millennial che devono affrontare spese di un certo peso come quelle per una casa o una macchina. E mentre gli altri produttori di auto hanno tralasciato il target più giovane, Ford lo ha corteggiato. Nel 2010 ha lanciato sul mercato l’utilitaria Ford Fiesta, pensata per i consumatori sensibili al prezzo. Ford l’ha dotata di tecnologie di infotainment e connettività che attraggono proprio la fascia young. Inoltre l’azienda americana ha usato il marketing esperenziale e lanciato un contest incoraggiando gli utenti a postare video per diventare Ford Agent. Nei cinque anni successivi Ford ha aumentato le vendite tra i millennial dell’80%.

ISCRIVITI
ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Post di tendenza

Bellezza: tra cura del corpo e torture

Medicina

Ennio Morricone; il grande spettacolo della musica nella vita

Cultura

I cammini più belli d’Italia

Viaggi

Dimmi cosa fai e ti dirò… che emicrania hai

Medicina

Intervista al Vescovo di Pavia: S.E.R. Monsignor Corrado Sanguineti

Cultura

Trekking: consigli ed itinerari per camminare nella natura

Fitness

Linee guida per la riapertura delle scuole

Scuola

Maturità 2020: una prova che non teme il coronavirus

Scuola

Articoli recenti

Facebook

Connect
Newsletter