Connect with us

Ecosostenibilità

IL RISPARMIO ENERGETICO E L’EDUCAZIONE A CORRETTI STILI DI VITA

Il risparmio Energetico e degli Stili di Vita Sostenibili.

L’energia è ovunque intorno a noi: negli elettrodomestici che utilizziamo, nei mezzi di trasporto che prendiamo, negli ambienti in cui viviamo; il nostro intero ecosistema vive e si nutre di energia, indispensabile per la sopravvivenza del genere umano e per migliorarne le condizioni di vita. Con la crescita della popolazione, anche il fabbisogno di energia è in continuo aumento. Con tali premesse ogni anno viene celebrata la Giornata Nazionale del Risparmio Energetico e degli Stili di Vita Sostenibili: “M’illumino di meno” il cui obiettivo è sensibilizzare studenti e famiglie sull’importanza del risparmio energetico e dell’efficienza energetica.

La XVIII Giornata Nazionale del Risparmio energetico e degli Stili di Vita Sostenibili

Il Ministero dell’Istruzione ha aderito alla XVIII Giornata Nazionale del Risparmio Energetico e degli Stili di Vita Sostenibili “M’illumino di meno” , ideata e promossa dalla trasmissione radiofonica “Caterpillar” di Rai Radio2 con Rai per il Sociale.

La circolare ministeriale sottolinea che: <<Il tema del risparmio energetico e dell’educazione a corretti stili di vita rientra a pieno titolo nelle iniziative previste dal piano “RiGenerazione Scuola”, promosso dal Ministero dell’istruzione con l’obiettivo di rigenerare la funzione educativa della scuola per ricostruire il legame fra le diverse generazioni, per insegnare che lo sviluppo è sostenibile se dà risposta ai bisogni delle generazioni presenti e non compromette quelle future, per imparare a stare nel mondo in modo nuovo>>. E ancora <<L’edizione di quest’anno di “M’illumino di meno” è diretta, oltre che ai consueti spegnimenti simbolici delle luci, a valorizzare il ruolo delle piante e della mobilità sostenibile nella riduzione dell’inquinamento atmosferico>>.

Cosa vuol dire risparmio energetico?

Si celebra la Giornata Nazionale del Risparmio Energetico e degli Stili di Vita Sostenibili “M’illumino di meno” per aumentare la consapevolezza su quanto sia indispensabile l’energia e sulla necessità di risparmiare o conservare l’energia utilizzandone di meno. <<Il modo migliore per risparmiare energia è cercare di non disperderla in inutili sprechi.

Sono in molti a considerare il tema sul risparmio energetico al primo posto tra le sfide che la società odierna si prefigge, ossia garantire una fornitura costante, affidabile ed accessibile a livello economico della risorsa energetica e contemporaneamente indirizzarsi verso approvvigionamenti rispettosi dell’ambiente circostante.

In tal senso occorre che la rivoluzione energetica auspicata già da tempo trovi la sua effettiva consacrazione  per il benessere futuro dell’umanità e, affinchè non rimanga un mero proposito incompiuto, è fondamentale che tutti attuino nella propria quotidianità comportamenti ecosostenibili quali ridurre gli sprechi di energia in casa, adottare sistemi di energia rinnovabile alternativa in grado di produrre energia pulita senza inquinare.

Obiettivi della Giornata nazionale per la conservazione dell’energia

Ogni anno alla Giornata Nazionale del Risparmio Energetico “M’illumino di meno” viene dedicato un tema specifico per rendere il risparmio energetico più efficace in tutto il Paese i cui obiettivi principali sono:    

 -inviare a tutti un messaggio forte sulla necessità di risparmiare energia in tutti gli aspetti della vita quotidiana;

– organizzare seminari, dibattiti, work shop per sensibilizzare e promuovere il processo di risparmio energetico;

– incoraggiare i consumatori ad utilizzare meno energia evitando consumi eccessivi;

– limitare l’esaurimento dei combustibili fossili e ridurre l’inquinamento causato dagli stessi per scongiurare i cambiamenti climatici.

Ritardare l’esaurimento dei combustibili fossili

L’80% dell’energia che produciamo deriva dai combustibili fossili presenti naturalmente sulla Terra come il petrolio, il carbone, il gas naturale e da combustibili nucleari come l’uranio. Tali combustibili, però, in quanto fonti di energia non rinnovabile sono destinati ad esaurirsi. L’esponenziale incremento del fabbisogno energetico, infatti, ha comportato un inevitabile e progressivo esaurimento delle scorte fornite dai giacimenti, tanto da indurre gli esperti del settore ad ipotizzare un prevedibile esaurimento delle risorse entro tempi brevi.

Contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici

Tutte le attività dell’uomo generano emissioni di gas che restano intrappolati nell’atmosfera terrestre scatenando il fenomeno noto come effetto serra a causa del quale la superficie terrestre si surriscalda ed il clima ne subisce le conseguenze modificandosi irrimediabilmente. Non è un caso che negli ultimi anni si discuta con molta preoccupazione dello scioglimento dei ghiacciai, del livello del mare in aumento, di un incremento di eventi climatici catastrofici, come tsunami e incendi boschivi. In questa ottica diventa decisivo contrastare tali effetti disastrosi attuando comportamenti eco-friendly nella propria quotidianità senza pregiudicare la qualità della vita, infatti l’adozione di uno stile di vita efficiente dal punto di vista energetico aiuterebbe a migliorare il sistema energetico, con la profonda convinzione che, come sosteneva Mahatma Gandhi, “La Terra fornisce abbastanza per soddisfare i bisogni di ogni uomo, ma non l’avidità di ogni uomo”.  

ISCRIVITI
ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Post di tendenza

SUONI E COLORI DI CÓRDOBA

Viaggi

ADOZIONI IN ITALIA: I BAMBINI DIFFICILMENTE COLLOCABILI

Terzo settore

STEFANIA: INNO ALLA PACE

Musica

EUROVISION: VINCONO GLI UCRAINI DELLA KALUSH ORCHESTRA

Musica

AGGIORNAMENTO DELLE GRADUATORIE PROVINCIALI SUPPLENZE

Scuola

FRANK ZAPPA CONTRO TUTTI

Musica

IL BUONUMORE FAVORISCE UNA BUONA SALUTE

Medicina

È PIÙ FACILE SPEZZARE UN ATOMO CHE UN PREGIUDIZIO (Albert Einstein): la gerarchia di genere

Terzo settore

Articoli recenti

Facebook

Connect
Newsletter